Ostriche gratinate con acciughe e capperi di Pantelleria

Ingredienti:

pangrattato 8 cucchiai abbondanti
capperi sotto sale di Pantelleria La Nicchia una manciata
acciughe (alici) sotto sale 4 filetti
aglio 1 spicchio
prezzemolo tritato 1 ciuffo
olio extravergine di oliva La Nicchia 6 cucchiai 
sale q.b.
pepe macinato a piacere
ostriche 12

ostriche_1_ric.jpg



ostriche_2_ric.jpg
Impugnate un’ostrica e con l’apposito coltellino entrare fra le due valve a circa 2/3 della lunghezza della conchiglia, recidendo il muscolo che la tiene chiusa: dopo che l’avrete reciso sarà più facile seguire la tutta la circonferenza aprendo l’ostrica per intero.

State attenti a non ferirvi e nello stesso tempo a non rovinare troppo le conchiglie; filtrate e tenete da parte l'acqua interna delle ostriche.

ostriche-grat_403_ric.jpg

Accendete il grill del forno.

In un tegame fate sciogliere nei 6 cucchiai di olio i filetti di acciuga dissalati, unite i capperi tritati, ideali quelli di Pantelleria, sciacquati per togliere i residui di sale; unite anche l’aglio schiacciato o tritato finemente.
Unite il pangrattato e fatelo dorare, salate, pepate e unite l’acqua delle ostriche; se il composto dovesse risultare troppo asciutto, unite un altro goccio di olio oppure di acqua tiepida fino ad ottenere un composto cremoso.

In ogni ostrica versate un paio di cucchiaini del preparato con il pangrattato, poi adagiatele in una teglia e mettetele in forno caldo sotto il grill acceso per 5 minuti, giusto il tempo necessario affinchè il pan grattato venga gratinato a puntino; sfornate poi le ostriche e servitele immediatamente.

Tip:

Se non siete particolarmente abili, durante l’operazione di apertura delle ostriche, munitevi di un canovaccio (o, se lo possedete, dell’apposito guanto d’acciaio) col quale impugnare la conchiglia del mollusco: questo vi impedirà di ferirvi le mani.

- Giallozafferano.it -

IN QUESTA RICETTA

SHARE