POLPO LACCATO CON ELISIR DI UVA ZIBIBBO PATATE SCHIACCIATE, CIPOLLE CARAMELLATE E FRUTTI DI CAPPERO

Ingredienti per 4 persone:

1 polpo di circa 1/1.2 kg

4 patate di circa 150/200 g cad. (meglio se bio)

2 cipolle rosse

2 cucchiai di Elisir di uva Zibibbo q.b.

40 frutti di cappero in olio extra vergine d’oliva

1 carota

1 costa di sedano

1 piccola cipolla 

2 foglie di alloro

1 spicchio di aglio

Paprica forte q.b.

Olio extra vergine d’oliva

Sale di cappero

 

Esecuzione:

Riunire nella pentola a pressione* il polpo, dopo averlo bel lavato ed avere eliminato il becco e gli occhi, con la cipolla, la carota, il sedano e una foglia di alloro, coprire con acqua fredda, chiudere e cuocere per 20/25 minuti dal momento del sibilo.

Nel frattempo, lessare le patate, partendo da acqua fredda con la foglia di alloro, lo spicchio di aglio e una presa di sale.

Tagliare a julienne le cipolle dopo averle divise in spicchi, poi rosolarle in padella con un filo di olio, quando risultano ben appassite unire un cucchiaio di elisir di uva Zibibbo e fare leggermente caramellare, infine sistemare di sapore con sale e pepe.

Scolare il polpo ormai pronto e lasciarlo leggermente intiepidire, intanto in una ciotolina emulsionare il restante elisir di uva Zibibbo con una generosa presa di paprica e una di sale, poi pennellare i tentacoli infilati in uno stecchino, infine passarli sulla griglia ben calda per alcuni minuti per parte.

Scolare anche le patate e schiacciarle leggermente con un batticarne, poi insaporirle con origano, sale di cappero e un filo di olio, poi passarle sulla griglia.

Sistemare le patate al centro di quattro piatti, unire i tentacoli laccati, la cipolla caramellata e completare con i fiori di cappero.

*se preferite potete lessare il polpo, immergendolo in un brodo vegetale per 40/45 minuti o fino a quando risulta morbido, poi scolarlo e procedere come da ricetta.

 

Nb potete utilizzare il brodo di cottura del polpo come base per un buon risotto

- gianfranco Allari -

SHARE